Raffaele Fiorella

Presenze
Presenze, di Raffaele Fiorella, è un progetto di popolamento dei Mercati di Traiano grazie alla realizzazione e alla collocazione di sculture di piccole dimensioni in argilla cruda e terracotta, rappresentanti diverse figure legate alla storia del luogo: a partire da una visione personalissima e onirica, questi manufatti raccontano l'universo umano che ha attraversato e abitato i Mercati di Traiano, in diversi momenti della sua storia. Figure sedute, distese, in piedi, in posa, disposte all'interno del Piccolo Emiciclo e incastonate nella materia come ulteriori nuove presenze, capaci di intessere un dialogo inedito con lo spettatore e con la storia di questo spazio: nuovi interlocutori di un ambiente in continua trasformazione che incrociano lo sguardo delle persone che oggi lo attraversano, risignificando e ristratificando un tempo e un intero immaginario.


Bio

Raffaele Fiorella (Barletta, 1979) si muove nell'ambito della ricerca e della creazione artistica, esplorando gli usi e le possibilità di diversi media e formati, da quello installativo, al video e alla scultura. Immaginari poetici e quotidiani segnano il suo lavoro che si colloca così in un territorio sempre in bilico tra realtà e finzione: una fuga consapevole dallo spazio del reale, per rifugiarsi in un mondo altro, fantasticato o semplicemente simulato. Nel 2019 partecipa alla rassegna Straperetana di Pereto, curata da Saverio Verini. Nel 2018 espone a BACC Biennale Arte Ceramica e anche alle Scuderie Aldobrandini di Frascati e alla mostra Maremotus presso la Fondazione Museo Pino Pascali a Polignano a Mare. Nel 2017 è presente alla mostra Italian Reflections presso l'Istituto Italiano di Cultura a Il Cairo ed è¨ invitato da Christian Caliandro a esporre nell'ambito del progetto Opera Viva Barriera di Milano. Il 2015 è l'anno della sua mostra personale “Menzogna” alla Galleria Ninni Esposito di Bari, curata da Marianna Agliottone e della sua partecipazione alla residenza d'artista BoCSart a Cosenza.