IV S·· L’unico difetto è la mia assenza

Claudio Beorchia

Claudio Beorchia (Vercelli, 1979), ha studiato Design e Arti Visive all’Università Iuav di Venezia e all’Accademia di Belle Arti “Brera” di Milano. Ha conseguito il Dottorato in Scienze del Design presso il Dipartimento di Progettazione e Pianificazione in Ambienti Complessi della Scuola di Dottorato Iuav di Venezia. I suoi lavori sono stati esibiti in numerose occasioni in Italia e all’estero. Fra i riconoscimenti: le Menzioni Speciali al “Premio Imagonirmia” (2018) e al “Premio Fabbri” (2017); si è aggiudicato il premio “Un’Opera per il Castello”, Mibac-Polo Museale della Campana, per la realizzazione di un’installazione permanente a Castel Sant’Elmo, Napoli (2015); ha vinto il “Premio U. Mastroianni” della Regione Piemonte, per la realizzazione della scultura per la piazza di Corio, Torino (2012).

IV S·· L’unico difetto è la mia assenza
Il progetto indaga il rapporto tra l'umanità che attraversa i Mercati di Traiano e la traccia che lascia sui social network del suo passaggio. 
L'artista si è nutrito dei commenti dei visitatori pubblicati nello spazio virtuale - bacheche, post, stories, recensioni - per scoprire e conoscere i Mercati di Traiano, dove non è mai stato. Quelle tracce, rimontate seguendo rimandi e ricorrenze semantiche fra i commenti, danno vita ad un testo che racconta l'esperienza corale di una visita ai Mercati. Il lavoro, declinandosi in diversi artefatti, confluisce in una pubblicazione e prendere la forma di cartoline e stendardi.